Buongiorno,

eccoci appena sbarcati nel Nuovo Mondo. Ci sentiamo come Colombo quando tocca la spiaggia, un poco intimiditi ed emozionati per la nuova avventura. Non è stato facile passare dai manifesti alla vecchia romantica maniera degli attacchini, agli scritti “postati” sul sito. Come non era stato facile, già ultracinquantenni, passare dalla macchina da scrivere al computer. Montanelli non ne volle mai sapere: chiuse la sua carriera di giornalista ultranovantenne pigiando sui tasti della sua Olivetti 32.

Ma ciascuno deve vivere nel tempo in cui s’è trovato a passare. E questo è il tempo della comunicazione telematica.

La Terza Lista non abbandonerà le antiche buone maniere della scrittura: le dodici pagine del nostro giornale murale rimarranno, strumento palpabile che ci ha permesso di farci conoscere, crescere ed entrare nelle Istituzioni. La nuova forma di comunicazione affiancherà quella vecchia. Da oggi, gli scritti appariranno sia sul giornale murale che sul sito.

La Terza Lista è nata con il proposito di amministrare questa cittadina. Vogliamo cambiare il modo in cui è stato finora impostato il rapporto tra pubblico e privato e vogliamo cambiarlo radicalmente. Soltanto noi potremo farlo, perché non dovremo dar conto a nessuno delle nostre decisioni di amministratori. Salvo che alla legge ed alla nostra coscienza.

Per la stessa ragione, soltanto noi possiamo chiamarci uomini liberi tra le persone attive nella politica locale, perché non dipendiamo da nessuno e non guardiamo in faccia nessuno.

 

Ma da soli non potremo farlo. Ci riusciremo nella misura in cui i cittadini ci appoggeranno e se ci renderemo credibili. Il sito esiste per questo, per farci conoscere un poco di più.

Non è stata farina del mio sacco: con le mie limitatissime conoscenze informatiche non sarei mai riuscito a far nascere il sito, senza il nostro amico che l’ha impostato e tecnicamente realizzato e che qui ringrazio.

 

Mi è stato chiesto di pubblicare qualcosa, tanto per inaugurare il sito. Ma cosa? I manifesti in archivio sono centinaia.

Ne ho scelto uno. E’ lo scritto (dicembre 2010) nel quale il nome “Terza Lista” appariva per la prima volta, all’inizio di quella campagna che ci diede la vittoria di entrare in Consiglio comunale (cito le parole che un avversario politico lealmente mi scrisse in una lettera datata 31 dicembre 2011, che non sono autorizzato a pubblicare per esteso: “riconosco … alla Terza Lista  un risultato elettorale sensazionale”).

Esso non è ancora il programma di governo (apparirà qualche giorno dopo), ma un semplice manifesto di presentazione. Ebbene, lo ripubblico perché quella di oggi non è che una nuova presentazione.

 

Abbiate cura di voi

 

Borgonovo, nel giorno di Ferragosto 2013

 

Guido Guasconi