SITO IN AGGIORNAMENTO

 

PROGRAMMA DI GOVERNO
Elezioni autunno 2021

 

Scrivere un programma di governo è la cosa più facile del mondo, perché qualunque promessa si faccia non si è obbligati a mantenerla.

Nei programmi elettorali viene spesso scritto ciò che gli elettori amano leggere e, a fine mandato, pazienza se qualcuno si è sentito preso in giro.

Alla meno peggio si compila una lista di buone intenzioni; talvolta si va alla fiera dei sogni.

Adesso tocca a noi.  Promettiamo meno di quanto faremo qualora eletti.

COMPORTAMENTO DEGLI AMMINISTRATORI E DEI CONSIGLIERI

1.    Avremo come prima regola l’anteporre il bene comune agli interessi particolari.

Ciò significa che qualora l’interesse pubblico e quello privato fossero inconciliabili, noi sceglieremo il primo. Sempre.

 

2.    Saremo liberi. Il nostro agire sarà improntato alla semplicità e alla sobrietà. Ci cureremo di tutti, ma nessun potentato o gruppo di pressione, nessun partito, nessuna chiesa potranno sperare in un rapporto privilegiato.

Sopra di noi solo la legge e la nostra coscienza.

 

3.    Tanto per essere chiari, la paga del Sindaco sarà di un euro al giorno.

 

INIZIAMO DALLE “PICCOLE COSE”

 

… quelle che non fanno rumore e non costano nulla, ma rafforzano il senso di appartenenza alla Comunità.

1.    Riprenderanno i cortei funebri dalla Collegiata al cimitero.

2.    Nell’area verde pubblica presso via Rosselli, dove è stato vietato a bambini e ragazzi di giocare a palla, sarà consentito farlo.

 

3.    I cittadini hanno il diritto di sapere cosa decidono e come si comportano i loro rappresentanti e verranno informati di quanto accade dentro la Rocca, anche dei fatti spiacevoli per chi amministra. I Consigli comunali saranno trasmessi in tempo reale e messi a disposizione sul sito del Comune.

La pagina Facebook continuerà a esistere con nome e simbolo del Comune, ma verrà gestita attraverso una Commissione di Garanzia paritetica tra Maggioranza e Opposizione.

 

 

ORA PASSIAMO ALLE “GRANDI COSE”

 

 

  1. BASTA CON IL PRIMATO DELLE TASSE

Il 1° gennaio 2022 l’addizionale comunale IRPEF passerà dall’otto al sette per mille (-12,5%) per tutta la durata del mandato.

 

  2.  BASTA CON LE CLIENTELE

Il nostro Comune è l’unico della Provincia caduto in predissesto.

La Terza Lista sceglierà Dirigenti ed Amministratori della cosa pubblica per le loro competenze e non per amicizia.

 

  3.   BASTA CON GLI SPRECHI

I lavori pubblici si faranno per conservare l’esistente eseguendo gli interventi urgenti e indispensabili. Si porrà mano a nuove strutture solo nella misura in cui sapremo aggiudicarci stanziamenti che provengano da Regione, Stato, Unione Europea.

 

   4. BASTA CON LE “ESTERNALIZZAZIONI”

Ci impegneremo, insieme ai dipendenti comunali, a valorizzare le competenze interne, senza farci guidare da consulenti.

Prima di farci mettere “sotto tutela” verificheremo la possibilità di provvedere con risorse proprie o comunque disponibili fra i professionisti, imprenditori e artigiani del Paese.

Il contratto novennale di “fornitura calore”, scadente nel prossimo agosto, non verrà rinnovato. Dimostreremo possibile riscaldare scuole, municipio, scuola materna e asilo nido spendendo meno di 180.000 euro/anno che mediamente costa.

 

    5. SI RICEVE PER QUEL CHE SI DÀ

Chiunque verrà a chiedere sarà ascoltato, ma dovrà essere disposto anche a dare.

Se un’industria chiederà il cambio d’uso di un terreno per insediarsi o espandersi, lo otterrà, ma soltanto a fronte della creazione di nuovi posti di lavoro oppure dell’assunzione in organico dei lavoratori precari o dipendenti di cooperative, i quali godono di assai meno diritti.

La potatura degli alberi del viale o l’inghiaiatura di un parcheggio costituiscono “compensazioni” che nulla hanno a vedere con la funzione sociale di un’industria.

Vale anche per chi verrà a chiedere assistenza: la otterrà, ma se di età inferiore a 65 anni e in grado di lavorare dovrà ricambiare secondo le proprie possibilità. Pulire un fosso o chinarsi a raccogliere una carta per terra non è motivo di vergogna.

 

    6. QUESTA TERRA L’ABBIAMO RICEVUTA IN PRESTITO DALLE GENERAZIONI FUTURE

L’attuale Amministrazione non ha mosso un dito dopo che la campagna di rilevamento dell’inquinamento atmosferico ha dimostrato che siamo messi peggio che a Piacenza; il municipio di Borgonovo rimane l’unico in provincia dove la caldaia va a nafta e noi la sostituiremo.

In compenso sono stati capaci di bocciare la proposta di vietare l’uso dei diserbanti sulle aree prospicienti le pubbliche vie, proposta poi adottata a Ziano da Maggioranza e Opposizione.

Sarà creata una zona ciclopedonale permanente in via Roma e verrà rimosso il semaforo in piazza De Cristoforis, dove la scomparsa di un flusso di traffico consentirà di costruire una rotatoria assai più piccola di quella progettata (30 metri di diametro), che avrebbe fatto scomparire la piazza.

Non riusciremo a cancellare le malattie causate dall’inquinamento, ma le scelte che faremo miglioreranno la situazione e contribuiranno a creare una mentalità più rispettosa e meno aggressiva verso l’Ambiente.

 

   7.    LARGO AI GIOVANI: SONO LORO IL NOSTRO FUTURO

Riteniamo di vitale importanza guardare al loro mondo, dar loro ascolto e renderli partecipi della vita amministrativa del Paese. Istituiremo il Consiglio Comunale dei Giovani, organo di rappresentanza eletto a suffragio universale dai giovani di età compresa tra i 16 ed i 25 anni.

 

  8. NON DIMENTICHIAMO L’ESPERIENZA

Le competenze degli anziani non devono andare perdute. Promuoveremo l’incontro fra generazioni per lo scambio e la condivisione delle esperienze.

 

Questo e molto altro ancora.

 

Che Dio ci aiuti.

 

TERZA  LISTA

 

-       Il sindaco Domenico Francesconi è costato euro 159.649,68 
 (309   milioni 124.886 lire).

 

-   Il sindaco Pietro Mazzocchi ci costerà a fine mandato euro 130.518,70.

 

-   Il sindaco di Terza Lista costerebbe euro 1.976,00
(1 euro al giorno e inclusa l’indennità di fine mandato).

 

Sono 128.542,70 euro risparmiati a beneficio della Comunità.
 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

CONTATTI:
info@terzalista.it per avere maggiori informazioni o domande
manifesto@terzalista.it per suggerimenti o critiche sui 'manifesti'
webmaster@terzalista.it per problemi tecnici legati al sito web



Copyright © 2013 terzalista
Ultimo aggiornamento: 20-07-2021